Menu

Coinbase: recensione del Crypto-broker.

Crypto. Chi non ne ha mai sentito parlare? Sapevate che ci fossero dei broker che si occupassero solo ed esclusivamente di questi strumenti? Beh, esistono. Oggi andiamo a parlarvi di uno dei più famosi: Coinbase. In particolare, ci concentreremo sul processo di apertura di un conto e sugli standard di sicurezza garantiti da questo broker.

Per una recensione più completa, invitiamo a visitare questo blog.

Apertura di un conto

Seguendo la seguente guida passo passo, sarai in grado di acquistare criptovaluta tramite Coinbase.

Iscrizione – Per creare un account su Coinbase, tutto ciò che serve è il tuo nome, indirizzo e-mail e password.

Tipo di account: su richiesta, ti verrà chiesto di confermare il tuo indirizzo email. Una volta completato, verrai reindirizzato alla pagina di avvio, dove ti verrà prima richiesto di confermare se desideri creare un account individuale o aziendale.

Verifica il tuo numero di telefono: il passaggio successivo è la verifica del tuo numero di telefono. La ragione di ciò è creare un modulo di identificazione a 2 fattori per garantire che il tuo account rimanga sicuro. Sono disponibili anche altri metodi di identificazione a 2 fattori, come indicato di seguito.

Imposta il metodo di pagamento – Come indicato sopra, Coinbase consente ai clienti di scegliere tra due metodi di pagamento: bonifico bancario e carta di credito. Per i trasferimenti bancari, Coinbase spesso imposta una o due piccole transazioni da e verso il tuo account, al fine di verificare il tuo account. Per le carte di credito è necessario uno screenshot della carta di credito. Il completamento dei trasferimenti bancari negli Stati Uniti può richiedere da 4 a 5 giorni, oppure 1-3 giorni per i trasferimenti SEPA nell’UE, mentre le transazioni con carta di credito e debito sono istantanee. Coinbase consente inoltre agli utenti di collegare il proprio account Paypal alla piattaforma, ma può essere utilizzato solo per i proventi derivanti dalla vendita di criptovaluta.

Acquista criptovaluta: una volta che hai fondi nel tuo account, puoi acquistare valuta. È importante assicurarsi di essere nella scheda corretta del tuo account per acquistare la valuta corretta. Prima di confermare la transazione, Coinbase ti fornisce i dettagli della commissione di servizio e la quantità di criptovaluta acquistata nella transazione. Una volta confermato, la quantità di criptovaluta acquistata verrà accreditata sul relativo portafoglio Coinbase.

Coinbase è sicuro?

Una delle percezioni della crittografia tra i nuovi arrivati ​​sulla piattaforma è che sia ancora rischioso investire. E sebbene sia corretto dire che in passato ci sono stati problemi relativi agli scambi di criptovaluta (come Mt. Gox), Coinbase è gestito da una delle piattaforme più sicure attualmente disponibili. Prima di tutto, Coinbase ha sede negli Stati Uniti ed è quindi tenuto a rispettare la legge statale e federale degli Stati Uniti. Ciò non può essere detto per alcuni dei suoi concorrenti. Coinbase ha attivamente proseguito le discussioni con le autorità di controllo al fine di garantire che fornissero un sistema finanziario aperto e innovativo e che il dispositivo di Coinbase sia controllato da alcuni come una fonte di fiducia nelle criptovalute dopo il crollo del Monte Gox (anche se altri commentatori si sono lamentati del fatto che Coinbase opera più come una banca, che, all’interno della comunità, è contro la natura fondamentale di una criptovaluta decentralizzata).

Investitori ed info aggiuntive

Inoltre, Coinbase ha ricevuto investimenti da numerosi sostenitori di alto profilo, tra cui la Banca di Tokyo e BBVA, che ne rafforzano la legittimità. Quando si tratta di immagazzinare fondi, Coinbase è trasparente sui suoi metodi. Coinbase afferma che il 98% dei fondi di crittografia dei clienti vengono archiviati offline, tramite portafogli hardware ed altri sistemi di locazione che vengono archiviati in depositi e cassette di sicurezza in tutto il mondo. Inoltre, Coinbase afferma che la parte rimanente della crittografia archiviata online è assicurata e che in caso di hacking ed i clienti hanno diritto a ricevere tutti i fondi persi attraverso questa polizza assicurativa, come già successo in passato quando Binance è stato hackerato e derubato per un totale di circa 7000 Bitcoin (40 milioni di dollari, all’epoca)

Sommario

Allora, cosa ne pensate? Indipendentemente dalle sensazioni che questo articolo vi ha lasciato, è bene che voi effettuiate le vostre ricerche in maniera indipendente prima di decidere se affidare a questo intermediario i vostri fondi o meno. Non dimenticate mai che la cosa più importante sono le certificazioni che un broker può (o non può) mostrare. Tutti gli altri parametri sono sostanzialmente relativi.

0 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *